Diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico, nel 1993 esordisce in teatro con l’Elettra, diretta da Massimo Castri.

Collabora successivamente con la compagnia greca diretta da Teodoros Terzopoulos, e con i registi Sepe e Malosti. È ideatore e interprete degli spettacoli “I Kiss your hands, catalogo semiserio delle lettere di Mozart”, “Non fate troppi pettegolezzi- Omaggio a Cesare Pavese”, “Le sante corde dei canti”, “Attilio Bertolucci e Pierpaolo Pasolini, un’amiczia in versi”. Tra il 2004 e il 2010 realizza con Giuseppe Bertolucci il progetto “Gadda e Pasolini, antibiografia di una nazione” (edito anche da Minimum Fax) comprendente i due spettacoli “Na specie de cadavere lunghissimo (Premio Istryo e Golde graal nel 2005) e “L’ingegner Gadda va alla guerra o della tragica istoria di Amleto Pirobutirro” (Premo Ubu 2010 miglio spettacolo dell’anno e miglior attore dell’anno, Premio della critica e Premio maschere d’oro del teatro).

In cinema esordisce nel 1996 con la commedia La bruttina stagionata, regia di Anna Di Francisca. Fra gli altri suoi lavori per il cinema e la televisione: Vite in sospeso, regia di Marco Turco, Così ridevano, regia di Gianni Amelio (Leone d’oro al Festival di Venezia nel 1998), Un amore e Qui non è il paradiso, entrambi diretti da Gianluca Maria Tavarelli, L’amore probabilmente, regia di Giuseppe Bertolucci, Il partigiano Johnny di Guido Chiesa, Hannibal di Ridley Scott, Sole negli occhi e Il dolce e l’amaro, diretti da Andrea Porporati, La meglio gioventù, regia di Marco Tullio Giordana (premiato al Festival di Cannes), L’inverno di Nina Di Majo, De Gasperi, l’uomo della speranza di Liliana Cavani, miniserie tv, La ragazza del lago di Andrea Molaioli, Signorina Effe di Wilma Labate, Galantuomini di Edoardo Winspeare, Paolo VI, miniserie diretta da Fabrizio Costa, Beket di Davide Manuli Nel 2010 interpreta il ruolo dello psichiatra Franco Basaglia nella miniserie di Rai Uno, C’era una volta la città dei matti…, regia di Marco Turco. Tra il 2011 e il 2012 prende parte ai film “La criptonite nella borsa” di Ivan Cotroneo, “La leggenda di Kaspar Hauser” con Vincent Gallo, regia di Davide Manuli e “Romanzo di una strage” di Marco Tullio Giordana, dove interpreta il ruolo di Aldo Moro.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *