Sabato 11 maggio, il Teatrino della Biblioteca provinciale (ex Convitto Palmieri), in piazzetta Carducci, a Lecce, ha ospitato un incontro con il noto saggista, artista e docente di Storia dell’Arte contemporanea e di Culture digitali all’Accademia di Belle Arti di Roma Vitaldo Conte, che ha dialogato con il direttore della Biblioteca provinciale “Nicola Bernardini” Alessandro Laporta, sul tema “Eros Parola d’Arte”.

L’iniziativa rientra nella rassegna culturale “La Provincia ti racconta”, promossa dall’assessorato alla Cultura della Provincia di Lecce, guidato da Simona Manca, e organizzata dall’associazione culturale Titania.

Nel corso della serata sono stati presentati i video “Eros Ritual Art (Fedeli d’Amore)” e “corpi di-segni” ed è stata inaugurata la mostra “Corpi – Maschere fra pensiero e desiderio” che, fino al 17 maggio prossimo, propone opere dello stesso Vitaldo Conte e di Tiziana Pertoso, Laura Baldieri & Vitaldix, Net.Futurismo, Francesco Pasca.

L’incontro con Conte è stato una sorta di narrazione del viaggio teorico – creativo che ha compiuto di recente e che prende le mosse dalla sua ultima mostra allestita a Lecce, tre anni fa. Alcuni percorsi espressivi di quella esposizione, incentrata sull’eros inteso come “corpo-pagina” d’arte, e di altri eventi realizzati dal critico d’arte nel Salento, nell’ultimo cinque anni, (a Trepuzzi, Campi Salentina, Poggiardo-Vaste, Minervino di Lecce, Novoli), sono entrati nelle tematiche del suo libro “Pulsional Gender Art”, edito da Avanguardia 21.

Da questo libro, presentato in diverse città e rassegne italiane, si sviluppano anche due discorsi, inclusi in recentissime pubblicazioni collettive. Questi ultimi testi saranno esposti per l’occasione, insieme ad alcuni documenti artistici di riferimento: sui nudi di Julius Evola, in “Quaderni Evoliani 2010”, curati da Gianfranco De Turris e Giovanni Sessa (Ed. Arktos); sui “corpi di-segni 2”, in “di-segni poetici 2” a cura di Salvatore Luperto e Anna Panareo (Ed. Grifo), sulla collezione di poesia visiva del Museo d’Arte Contemporanea di Matino.

[slideshow id=21]

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *