Affari di famiglia: i Mendelssohn, gli Schumann e Brahms, i Mahler” è lo spettacolo che è andato in scena giovedì 7 agosto alle 21.30 nel Cortile del Must, il Museo storico della città di Lecce (in via degli Ammirati 11).

È stato il terzo dei cinque concerti della seconda edizione del ciclo “Must in song” che, all’interno della rassegna estiva del Comune di Lecce “Lecc’è” realizzata dall’assessorato alla Cultura, turismo e spettacolo guidato da Gigi Coclite, è organizzato dall’associazione Nireo, che fa capo al pianista e compositore Francesco Libetta ed al critico e vicepresidente della Fondazione Ico “Tito Schipa” Eraldo Martucci. La serata è stata realizzata in collaborazione con il Festival del XVIII secolo

Il titolo della serata, “AFFARI DI FAMIGLIA”, ammicca con umorismo al particolare rapporto di complicità, collaborazione o antagonismo che si venne a creare all’interno dei nuclei familiari di Fanny e Felix Mendelssohn, Alma e Gustav Mahler o di quello più complesso formato da Clara e Robert Schumann con l’“ingombrante” presenza del giovane Brahms.

Protagonisti della serata sono stati il soprano Amelia Felle, il pianista Corrado de Bernart e la voce recitante di Nanni Coppola.

Il percorso che i tre interpreti hanno disegnato, con immagini, musica e parole, guarda con curiosità alla vita quotidiana di queste famiglie di artisti, agli aspetti divertenti ed intriganti dei vari ménage, agli episodi gustosi che segnarono il loro rapporto, al loro ruolo nella società

Sono stati presentati all’attenzione del pubblico alcuni celeberrimi lieder composti dai vari musicisti sui versi meravigliosi di alcuni dei più famosi poeti di tutti i tempi, da Heine a Novalis a Ruckert. Leit-motiv della creatività dei vari artisti, musicisti e poeti, è “l’amore” in tutti i suoi più poetici aspetti.…

Parte dell’incasso è stato donato a favore di “Padre Mario e la Comunità Emmanuel”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *