Si è svolto ieri, venerdì 16 gennaio 2016, presso il Palazzo Baronale di Giurdigano, il primo di una serie di incontri organizzati dal SAC Porta d’Oriente nei territori in cui opera, per discutere di sviluppo e promozione del territorio.

L’incontro ha visto coinvolti tre comuni, Giurdignano, Otranto e Uggiano La Chiesa, e il Parco naturale regionale Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase.

Si è discusso su quali strategie adottare per raggiungere gli obiettivi prefissati, relativamente alla programmazione 2016-2020.

Il Sud-Est salentino è un territorio vocato ad un turismo responsabile. Si è convinti che lo strumento valido, in grado di far accrescere questo tipo di utenza, sia quello di incentivare il turismo di comunità come turismo aggregativo tra i portatori di interesse dell’area Parco e del SAC. Quindi è necessario coinvolgere, mediante un processo partecipato, tutti i portatori di interesse, appunto, affinchè si possa costituire un percorso che porti a conoscere i prodotti tipici di ogni specifico territorio, legandoli tra loro tramite un bio-itinerario, sfruttando anche i risultati delle ricerche, dei lavori e dei progetti sperimentali già avviati negli ultimi anni dall’ente Parco.

Il patrimonio immateriale raccolto dal Parco, grazie all’apporto degli operatori presenti nel territorio, è di primaria importanza. Questo patrimonio, però, non deve essere disperso, perchè è costituito da tradizioni, riti e abitudini consolidate. Elementi che coincidono esattamente con quelle che sono le richieste del turista, che vuole essere coinvolto e sentirsi partecipe dei processi di comunità che costituiscono il patrimonio immateriale del territorio.

Avviando questi processi, quindi, è possibile dar vita ad una fase importante e necessaria per la destagionalizzazione dei flussi turistici. Il “Paniere del Parco”, insieme al “Paniere dei prodotti del SAC”, può aiutare a soddisfare questa esigenza cercando di legare, le produzioni agricole e la bio-diversità presenti sul territorio nei vari periodi dell’anno, agli eventi e alle tradizioni culturali che si svolgono nei vari periodi dell’anno, esempio sono i flussi religiosi legati alla figura di Don Tonino Bello ad Alessano, o le Tavole di San Giuseppe che si svolgono nel Comune di Giurdignano e nei paesi limitrofi, si può arrivare a costruire e consolidare quel meccanismo capace di attrarre turismo oltre la stagione balneare.

Abbiamo intervistato Nicola Panico, Presidente del Parco Otranto – Leuca e Bosco di Tricase, Monica Gravante, Sindaco di Giurdignano, Anna Santo, Assessore del Comune di Uggiano La Chiesa e Michele Tenore, Assessore del Comuned di Otranto.

Facebook: